<h1>resistenze elettriche  e Riscaldatori</h1>
                <span>Riscaldatori circolari</span> <h1>Resistenze elettriche</h1>
                <span>Resistenze per Quadri Elettrici  RE-QE </span> <h1>Riscaldatore elettronico</h1>
                <span>Riscaldatori con controllo elettronico</span> <h1>Resistenze elettriche</h1>
                <span>Riscaldatori circolari RCFE</span>

Specifiche costruttive

Reti di protezione

Le reti sono montate su tutte le nostre resistenze a filo e garantiscono una protezione del riscaldatore dai contatti accidentali e dal contatto con eventuali corpi estranei spinti dal ventilatore.

Termoprotettori

Tutte le nostre resistenze elettriche, montano di serie dei termoprotettori bimetallici di sicurezza, le tipologie usate sono essenzialmente di due tipi:

Termoprotettori a riarmo manuale:

  • Con pulsante di riarmo.
  • Con PTC (per riarmare i termoprotettori è necessario togliere l'alimentazione al dispositivo su cui è montata la resistenza).

Termoprotettori a riarmo automatico 

I termoprotettori si riarmano automaticamente, quando la temperatura dell'aria ritorna a valori sensibilmente inferiori a quelli d'intervento del bimetallo.

Cavi di collegamento

Tutte le nostre resistenze sono fornite di serie di cavi per il collegamento all'impianto elettrico (normalmente 1mt), i cavi utilizzati sono speciali, adatti all'alta temperatura e possono essere di varie tipologie in base alla destinazione finale del riscaldatore:

Cavi vetro silicone:

Cavi con conduttore in rame rosso, isolati con una guaina in silicone rinforzata esternamente con una calza in fibra di vetro impregnata, temperatura di esercizio fino a 200°C

Cavi PTFE conduttore in nichel:

Cavi con conduttore in Nichel, isolati con una guaina in PTFE rinforzata esternamente con una calza in fibra di vetro impregnata, temperatura di esercizio fino a 300°C.

Su specifica indicazione del cliente i cavi possono essere sostituiti da una morsettiera.

Pressostati e flussostati

Solo su specifica richiesta possono essere montati sui canali completi dei pressostati di sicurezza che, una volta appositamente collegati nel circuito elettrico, consentono di staccare l'alimentazione alla resistenza elettrica nel caso di mancanza di flusso d'aria (rottura del ventilatore, occlusione del passaggio dell'aria o filtri sporchi).

Iscriviti alla

Newsletter


Sei gia' iscritto alla newsletter e vuoi cancellarti? Clicca qui!

Guarda il nostro

Video